RADDOPPIO LINEA FERROVIARIA ROMA PESCARA

Richiesto incontro con RFI e Ministero per revisionare il progetto iniziale.

Data di pubblicazione:
17 Gennaio 2022
RADDOPPIO LINEA FERROVIARIA ROMA PESCARA

Si è concluso poco fa l’incontro, organizzato presso la Sala Consigliare del Comune, al quale hanno partecipato, oltre al Sindaco Giorgio Di Clemente, i suoi colleghi dei Comuni di Alanno, Chieti, Manoppello e Scafa. Presente anche l’Assessore Regionale Nicola Campitelli.

“E’ stato un incontro molto proficuo e sinergico”, spiega il Sindaco Giorgio Di Clemente, “che ha trovato in tutti gli amministratori presenti la stessa linea di pensiero e la stessa volontà di intervento. Pur essendo favorevoli alla realizzazione di quest’opera strategica, infatti, che riteniamo indispensabile e di grande utilità perché andrebbe a migliorare i collegamenti ferroviari, potenziando l’infrastruttura regionale, siamo altrettanto concordi sul fatto che si tratta di un progetto, così come è stato presentato da RFI, fortemente impattante su tutti i territori interessati.

Un progetto che ci è stato sottoposto come già definitivo, mentre ci aspettavamo un maggiore coinvolgimento nella partecipazione ai tavoli di lavoro che hanno dato vita a questo. Dopo che il nostro ricorso al MI.TE è stato accolto, abbiamo deciso di unirci come amministratori dei territori interessati per richiedere una revisione del progetto stesso. Siamo lieti di avere in questo l’appoggio della Regione Abruzzo.

Desidero, infatti, ringraziare l’Assessore Regionale Nicola Campitelli per aver partecipato al nostro tavolo di lavoro e per essersi messo a disposizione come portavoce con il presidente Marsilio, per organizzare un incontro con RFI, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e con il Commissario Straordinario per l’opera della Linea Ferroviaria Roma Pescara dott. Vincenzo Macello.  Ci auguriamo che questo incontro”, conclude il Sindaco Di Clemente, “possa dare la possibilità a tutti i Comuni interessati  di poter avere una voce in capitolo, per fare in modo che questo progetto sia migliorativo, e non peggiorativo, per il territorio e per i cittadini”.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 06 Ottobre 2022