Emergenza Covid-19: al 10 novembre 58 positivi e 87 in quarantena a San Giovanni Teatino

Da domani l’Abruzzo entra in zona arancione

Data:
10 Novembre 2020
Immagine non trovata

Il Sindaco Luciano Marinucci avvisa la cittadinanza che, allo stato attuale, risultano 58 positivi nel Comune di San Giovanni Teatino e 87 soggetti in quarantena.

Le situazione nei plessi scolastici cittadini è tenuta sotto controllo da parte degli organi preposti, secondo la Circolare del Ministero della Salute n. 17167 del 21 agosto 2020, contenente le “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”. Si precisa che, sulla base di queste indicazioni “La chiusura di una scuola o parte della stessa dovrà essere valutata dal DpP (Dipartimento di Prevenzione) in base al numero dei casi confermati e di eventuali cluster e del livello di circolazione del virus all’interno della comunità. Un singolo caso confermato in una scuola non dovrebbe determinarne la chiusura, soprattutto se la trasmissione nella comunità non è elevata”. I protocolli vengono seguiti pedissequamente e la scuola provvede alla sanificazione quotidianamente.

Ricordiamo, inoltre, che l’Abruzzo da domani entrerà in zona arancione. Elenchiamo qui di seguito le restrizioni previste:

  • Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.
  • Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all'altra e da un Comune all'altro, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità. Raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all'interno del proprio Comune.
  • Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L'asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
  • Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, punti vendita di generi alimentari, tabaccherie ed edicole al loro interno.
  • Chiusura di musei e mostre.
  • Didattica a distanza per le scuole superiori, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell'infanzia, scuole elementari e scuole medie. Chiuse le università, salvo alcune attività per le matricole e per i laboratori.
  • Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.
  • Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.
  • Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema. Restano aperti i centri sportivi.

 

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 11 Novembre 2020