CONFERITA LA CITTADINANZA ONORARIA AL PREFETTO ARMANDO FORGIONE

Approvata all'unanimità dall'intero consiglio comunale nella seduta straordinaria di ieri

Data di pubblicazione:
01 Dicembre 2022
CONFERITA LA CITTADINANZA ONORARIA AL PREFETTO ARMANDO FORGIONE

È stata conferita ieri pomeriggio, presso la Sala Consiliare di Palazzo Municipio, al termine di un Consiglio Comunale Straordinario, la cittadinanza onoraria a S.E. il Prefetto di Chieti, Dott. Armando Forgione per “la capacità di ascolto, la serietà, la responsabilità, la disponibilità e lo spirito di servizio profusi in tutti i ruoli ricoperti nel suo percorso professionale e, in particolar modo, nello svolgere la funzione di Rappresentante del Governo sul territorio.

Limpido esempio di servitore delle istituzioni, ha dimostrato, nei confronti della cittadinanza e del Comune di San Giovanni Teatino esemplare affezione, straordinaria sensibilità e assiduo interessamento, facendosi sempre consigliere di soluzioni efficaci a beneficio di tutti i cittadini e portatore di valori di unità e concordia civile. Un esempio da seguire per tutti ed in particolare per le nuove generazioni, che rappresentano il futuro della nostra amata Italia”.

Il Consiglio Comunale si è espresso all’unanimità sulla proposta della Giunta di conferire questa cittadinanza onoraria che, da statuto del Comune, è concesso a coloro “la cui personalità, opere e testimonianze di vita, si accordino con la storia, i valori e gli interessi della comunità di San Giovanni Teatino”.

Tante le personalità intervenute e tanta anche l’emozione e l’evidente commozione del Sindaco Giorgio Di Clemente, durante il suo discorso che ha preceduto la consegna della cittadinanza.

“Oggi è un grande giorno per la nostra città. Quando si conferisce una cittadinanza onoraria, vuol dire che una persona, attraverso il suo esempio, ha infranto la quotidianità della storia. Ha spezzato la consuetudine dando di sé un’immagine di esempio morale, etico e storico”, queste le parole di apertura del discorso del Sindaco.

“Il suo prezioso contributo per la nostra amata città di San Giovanni Teatino – ha proseguito il Sindaco - nell’assolvimento delle proprie funzioni, è stato plurimo e prezioso. In particolare: nella pianificazione delle misure di ordine e sicurezza pubblica; nella gestione delle attività connesse all’emergenza Covid-19;nella promozione alla legalità, soprattutto tra i giovani; nella diffusione e promozione delle cultura, sostenendo programmi e iniziative come quelle della Scuola Civica Musicale”

Visibilmente emozionato anche il dottor Forgione, accompagnato dalla moglie, nel ricevere dalle mani del Primo Cittadino la pergamena che contiene la cittadinanza e le motivazioni. Insieme a questa, il presidente del Consiglio Comunale Alberto Cipollone gli ha donato il Crest con il logo del Comune, mentre l’Assessore Paolo Cacciagrano gli ha consegnato la chiave della città, a sugellare il legame che lega ora il Prefetto a San Giovanni Teatino.

“Con il suo esempio di servitore dello Stato, ci ha fatto sempre sentire orgogliosi di essere cittadini italiani. Grazie Sua Eccellenza e benvenuto tra i cittadini di San Giovanni Teatino”, così il Sindaco a chiusura del suo encomio.

Dal 5 dicembre il dott. Forgione lascerà l’incarico di Prefetto di Chieti per approdare al Ministero degli Interni, dove ricoprirà la funzione di Ispettore Generale di Amministrazione.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 01 Dicembre 2022