Comunicati

Comunicati (1237)

21 Feb 2020

A San Giovanni Teatino torna “Carnevale in Festa”

Torna il Carnevale a San Giovanni Teatino, con un pomeriggio di divertimento nella cornice della palestra comunale della Scuola Media di Largo Wojtyla. Martedì 25 febbraio, dalle 16 e fino alle 20 circa, è previsto infatti “Carnevale in Festa 2020”, con gonfiabili per bambini, zucchero filato, animazione e la sfilata per bambini e adulti che premierà le mascherine più belle.

 

“Il Carnevale è un momento di grande condivisione per la collettività – dichiara il Sindaco Luciano Marinucci – in grado di coinvolgere non solo i bambini, ma anche i grandi. La nostra festa in maschera è ormai una tradizione per i sangiovannesi e, come ogni anno, abbiamo cercato di organizzare un martedì grasso con i fiocchi”.

 

“La parola d’ordine sarà ‘divertimento’ – spiega l’assessore alla Cultura Simona Cinosi – e, come ogni anno, il nostro Carnevale sarà una girandola di colori e di allegria, uno spazio di gioco, condivisione e spensieratezza per le famiglie e per i bambini, che potranno godere di un’opportunità di svago e di leggerezza nel giorno più ‘pazzo’ dell’anno”.

 

Il programma prevede, dalle 16 alle 16.30 l’iscrizione alla sfilata delle mascherine. Alle 17 prenderà il via l’intrattenimento con musica, gonfiabili, caramelle e zucchero filato. La sfilata delle mascherine è prevista alle 17.30, mentre la chiusura della manifestazione è fissata per le 20. L’ingresso è libero.

20 Feb 2020

Nonna Anna Di Palma spegne 105 candeline

Il 20 febbraio di 105 anni fa, alle cinque del mattino, nasceva Anna Di Palma, per la gioia di papà Giovanni e di mamma Rachele Di Cintio. E oggi la comunità di San Giovanni Teatino festeggia con gioia lo straordinario traguardo della sua “Nonnina”, che ha spento la sua centocinquesima candelina circondata da un immenso affetto.

 

Come ogni anno dal 2015, quando Anna Di Palma ha tagliato il traguardo del secolo, il Sindaco Luciano Marinucci, il Vicesindaco Giorgio Di Clemente e l’Assessore alla Cultura Simona Cinosi, oggi pomeriggio hanno portato ad Anna gli auguri dell’Amministrazione Comunale, con un mazzo di fiori e una pergamena.

 

“Venire a trovare Anna il 20 di febbraio - dichiara il Sindaco Luciano Marinucci - è ormai una gioiosa consuetudine. Da quando ha compiuto cento anni, infatti, ogni anno veniamo a festeggiare la nostra Anna, ed è sempre una grande emozione. La donna più longeva di San Giovanni Teatino è un esempio di spirito di sacrificio, lavoro, umiltà e amore incondizionato per la famiglia. È un onore portare i nostri auguri ad Anna, che per noi simboleggia valori fondamentali, e alla quale siamo profondamente legati”.

 

Anna Di Palma è stata sposata con Cesare Chiacchiaretta, scomparso nel 1944 durante la seconda guerra mondiale. Classico esempio di donna d’altri tempi, ha cresciuto con carattere e forza tre figli, Achille, Matilde e Rachele che oggi hanno, rispettivamente, 81, 79 e 77 anni. La Nonna di San Giovanni Teatino ha otto nipoti, sette maschi e una femmina, e sette pronipoti. Una vita passata sui campi, la sua, e a vendere al mercato i prodotti che coltivava, trascinando il suo carretto in bicicletta fino alla piazza. Un’esistenza intera dedicata alla famiglia e al lavoro. Ed è proprio questo, forse, il segreto della sua longevità.

18 Feb 2020

Avviso pubblico assegnazione contributi per sostegno canone di locazione anno 2018 (avviso, moduli e determinazione in allegato)

Rimettiamo in allegato l’Avviso pubblico per l’assegnazione di contributi a favore di conduttori di immobili ad uso abitativo, quale sostegno per il pagamento dei canoni di locazione anno 2018. In allegato sono disponibili la determinazione, l’Avviso Pubblico con i requisiti minimi per l’ammissione e il modulo di domanda. Le istanze, debitamente firmate, devono pervenire presso l’Ufficio Protocollo del Comune di San Giovanni Teatino entro e non oltre il 19 marzo 2020, a mano presso l’Ufficio Protocollo, tramite raccomandata postale A/R (non farà fede il timbro postale, ma esclusivamente il timbro di arrivo del protocollo del Comune di San Giovanni Teatino), oppure tramite posta certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

11 Feb 2020

Quinto appuntamento con il Sangiò Jazz Festival, sul palco della Scuola Civica il Luigi Blasioli Trio (Video)

Il prossimo appuntamento con il Sangiò Jazz Festival vedrà l’esibizione, sul palcoscenico dell’Auditorium della Scuola Civica Musicale di San Giovanni Teatino, del Luigi Blasioli Trio. Dopo il grande successo dei primi quattro concerti, domenica 16 febbraio, alle 18.30, Luigi Blasioli al contrabbasso, Cristian Caprarese al piano e Giacomo Parone alla batteria, proporranno “Mestieri d’oltremare e favole di jazz”, il nuovo progetto discografico del contrabbassista abruzzese Luigi Blasioli, prodotto dall’etichetta Dodicilune e distribuito da Ird. Il lavoro, che sta raccogliendo prestigiosi consensi nel panorama jazzistico, trae ispirazione, come scrive Luigi Blasioli, da “Anime semplici che colorano la vita con quotidiani gesti”.

 

È con grandissima soddisfazione che siamo arrivati al quinto appuntamento con il Sangiò Jazz Festival – dichiara il Sindaco Luciano Marinucciun evento che ha riportato a San Giovanni Teatino il jazz di qualità, incantando la platea di una Scuola Civica Musicale sempre più gremita, concerto dopo concerto”.

 

Valorizzare i talenti del territorio è sempre stato l’obiettivo del Sangiò Jazz Festival – spiega l’assessore alla Cultura Simona Cinosi e mi fa un enorme piacere constatare che il successo di pubblico stia andando oltre ogni nostra aspettativa. Ciò dimostra che le persone ricercano qualità e che lo sforzo di garantirla ripaga sempre. Riportare il Jazz a San Giovanni Teatino non era una sfida semplice, ma con impegno e passione possiamo dire che ci stiamo riuscendo”.

 

Il SanGiò Jazz Festival nasce da un'idea dell'assessore alla Cultura Simona Cinosi, sviluppata in collaborazione con Cristian Caprarese (ideatore e direttore del Festival), affiancato da Luigi Blasioli e Giacomo Parone nell'organizzazione.

 

Il quinto appuntamento della rassegna porterà sul palco proprio i suoi animatori: contrabbassita e bassista, Luigi Blasioli è considerato un musicista dotato di interessanti potenzialità e capacità compositive. Cristian Caprarese ha lavorato in svariate produzioni musicali e progetti, collaborando con artisti nazionali e internazionali. Da diversi anni è arrangiatore e compositore. Giacomo Parone vanta collaborazioni a livello nazionale e internazionale e, attualmente, svolge attività concertistica in tutta Italia e all’estero come batterista nel Trio di Luigi Blasioli.

 

 

Il SanGiò Jazz Festival è promosso dal Comune di San Giovanni Teatino (Assessorato alla Cultura), dalla Provincia di Chieti e dall'associazione "Alterazioni Culturali". Dopo il 16 febbraio, il prossimo appuntamento sarà per l’8 marzo con il Di Benedetto/Gentile Duo che porterà sul palco “Il jazz è Donna”.

08 Feb 2020

Al via i lavori di consolidamento scarpata in Via Monte Bondone e Ordinanza disciplina del traffico

Lunedì 10 febbraio, a San Giovanni Alta, partiranno i lavori di consolidamento della scarpata in Via Monte Bondone/Via Vallelunga. Gli interventi saranno eseguiti dalla ditta affidataria VE.MA srl. Per disciplinare il traffico nella zona interessata, dal 10 febbraio e per 20 giorni consecutivi (o comunque fino alla fine dei lavori), è stata emessa un'apposita ordinanza, che prevede la sospensione della circolazione nel tratto in cui sono previsti gli interventi.

 

“Si tratta di misure che servono a salvaguardare la sicurezza della circolazione stradale – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – per garantire una corretta esecuzione dei lavori nella zona interessata, a tutela della cittadinanza e del traffico veicolare”

 

“Quest'opera – spiega il Vicesindaco e assessore alla Protezione Civile Giorgio Di Clemente – si è resa indispensabile e urgente per garantire la viabilità ai residenti e per il movimento veicolare e delle ambulanze a servizio della R.S.A. Villa San Giovanni. Nella zona verrà posizionata l'opportuna segnaletica, per garantire la percorrenza delle strade in tutta sicurezza. Ci scusiamo per gli inevitabili disagi alla cittadinanza, ma si tratta di una misura necessaria”.

 

In base all'Ordinanza emanata dal Settore V – Polizia Locale del Comune di San Giovanni Teatino, a partire dalle ore 7 del 10 febbraio e fino alle ore 20 del 29 febbraio 2020 (salvo proroga o revoca anticipata), sono previste la chiusura al traffico in Via Vallelunga dal civico n.1 al civico n. 4; la chiusura al traffico in Via Monte Bondone dal civico n. 1 fino all'intersezione con Via Vallelunga; l'istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata da metri 50 che precedono le chiusure dei predetti tratti stradali.

 

La circolazione stradale per i residenti, per la R.S.A. ed il Radar A.Am., sarà assicurata con percorsi alternativi, opportunamente segnalati con cartellonistica di indicazione e direzione a cura della Ditta Appaltatrice. Per la visibilità notturna del cantiere stradale, nei tratti delle strade interessate alla chiusura, le barriere di testata delle zone di lavoro saranno munite di idonei apparati luminosi di colore rosso a luce fissa.

06 Feb 2020

Referendum Costituzionale domenica 29 marzo 2020, circolari e modulistica per elettori all’estero

In vista del Referendum popolare di domenica 29.03.2020, confermativo del testo della legge costituzionale concernente «Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari», il Ministero dell’Interno – Direzione Centrale dei Servizi Elettorali, ha illustrato i principali adempimenti relativi all’elenco degli elettori che votano per corrispondenza dall’estero e degli elettori temporaneamente all’estero per motivi di lavoro, studio o cure mediche. Riportiamo in allegato, per opportuna conoscenza, la circolare prefettizia e il modulo di opzione che possono utilizzare gli elettori temporaneamente residenti all’estero che intendono ivi esprimere il voto per corrispondenza. In allegato riportiamo anche il modulo di opzione degli elettori residenti all’estero per l’esercizio di voto in Italia, da consegnare all’Ufficio consolare competente entro l’8 febbraio 2020.

06 Feb 2020

Il Comune di San Giovanni Teatino celebra il Giorno del Ricordo

Il Comune di San Giovanni Teatino celebra il “Giorno del Ricordo” con una serie di iniziative che coinvolgeranno l’intera cittadinanza, per rinnovare e conservare la memoria di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo Giuliano-Dalmata avvenuto nel secondo dopoguerra e delle vicende legate al confine orientale.

Il 10 febbraio, alle 18.00, nella chiesa di San Rocco verrà celebrata una Santa Messa in ricordo delle vittime delle foibe, mentre sulle vetrine delle piccole attività commerciali diffuse sul territorio, verranno apposte delle locandine per sensibilizzare la cittadinanza sulle vicende che hanno ispirato l’istituzione del Giorno del Ricordo. La mattina del 18 febbraio, inoltre, la sala Consiliare del Comune di San Giovanni Teatino ospiterà le classi dell’Istituto Comprensivo G. Galilei che hanno aderito al progetto comunale “Di sana e robusta Costituzione”, organizzato in collaborazione con l’ANPI di Pescara, per parlare, tramite racconti, immagini e letture a tema, della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell’esodo degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

 

“Il Comune di San Giovanni Teatino – dichiara il Sindaco Luciano Marinucci – aderisce al Giorno del Ricordo coinvolgendo, come sempre in occasioni come questa, la cittadinanza e le scuole, per andare oltre la semplice celebrazione e trasformare la memoria in materia di riflessione, dibattito e patrimonio di valori da investire nel presente”.

 

“Celebrare il Giorno del Ricordo – spiega l’assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione Simona Cinosi – è un momento importante nella conservazione della memoria collettiva, soprattutto perché parliamo di una tragedia a lungo dimenticata. È importante sensibilizzare la cittadinanza, ma soprattutto i ragazzi delle scuole, perché tutti comprendano che la storia non è solo un susseguirsi di date e vicende, ma è un patrimonio di memorie, di valori, di testimonianze, che condiziona il nostro presente e il nostro futuro. Ciò che siamo e ciò che saremo, non può prescindere da ciò che siamo stati, dalla comprensione degli errori del passato e dalla percezione delle proporzioni reali che hanno assunto certe tragedie”.

04 Feb 2020

Coronavirus, la Circolare del Ministero della Salute per gli operatori di servizi ed esercizi a contatto con il pubblico

Si rimette, per opportuna conoscenza, la Circolare del Ministero della Salute contenente indicazioni per gli operatori dei servizi/esercizi a contatto con il pubblico, in relazione al Coronavirus.

 

Indicazioni per gli operatori dei servizi/esercizi a contatto con il pubblico.

 

In relazione alla epidemia da coronavirus 2019-nCoV, in corso nella Repubblica popolare cinese, sono pervenute a questo Ministero richieste di chiarimenti circa i comportamenti da tenersi da parte degli operatori che, per ragioni lavorative, vengono a contatto con il pubblico.

In proposito si rappresenta quanto segue.

 

Situazione epidemiologica e valutazione del rischio

 

Il 31 dicembre 2019 la Cina ha segnalato all’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) un cluster di casi di polmonite ad eziologia ignota, poi identificata come un nuovo coronavirus, nella città di Wuhan, nella provincia cinese di Hubei. I casi si sono verificati nella larghissima maggioranza nella Repubblica popolare cinese. Pochi casi sono stati segnalati in altri paesi, inclusa l’Italia, in gran parte in soggetti provenienti negli ultimi 14 giorni dalle zone colpite.

La via di trasmissione più frequentemente riportata è quella a seguito di contatti stretti e prolungati da persona a persona. Ulteriori studi sono in corso.

I sintomi più comuni sono febbre, tosse secca, mal di gola, difficoltà respiratorie. Le informazioni attualmente disponibili suggeriscono che il virus possa causare sia una forma lieve, simil-influenzale, che una forma più grave di malattia.

Come riportato dal Centro Europeo per il Controllo delle Malattie, la probabilità di osservare casi a seguito di trasmissione interumana all’interno dell’Unione Europea è stimata da molto bassa a bassa, se i casi vengono identificati tempestivamente e gestiti in maniera appropriata.

La probabilità di osservare casi in soggetti di qualsiasi nazionalità provenienti dalla Provincia Cinese di Hubei è stimata alta, mentre è moderata per le altre province cinesi.

Presso il Ministero della salute è attivo un tavolo permanente con le Regioni per il monitoraggio continuo della situazione; sono in atto tutte le procedure per l’identificazione tempestiva e la gestione appropriata di casi sospetti, con procedure omogenee su tutto il territorio nazionale.

Ulteriori informazioni operative possono essere ottenute attraverso le autorità Sanitarie Regionali o il numero verde del Ministero della salute, 1500.1

 

Indicazioni operative

Con riguardo, specificatamente, agli operatori di cui all’oggetto si rappresenta preliminarmente che, ai sensi della normativa vigente (d. lgs. 81/2008), la responsabilità di tutelarli dal rischio biologico è in capo al datore di lavoro, con la collaborazione del medico competente.

Le misure devono tener conto della situazione di rischio che, come si evince dalle informazioni sopra riportate, nel caso in esame è attualmente caratterizzata in Italia dall’assenza di circolazione del virus.

Inoltre, come si evince dalla circolare del 31/1/2020 relativa all’identificazione dei casi e dei contatti a rischio, questi ultimi sono solo coloro che hanno avuto contatti ravvicinati e protratti con gli ammalati.

Pertanto, ad esclusione degli operatori sanitari, si ritiene sufficiente adottare le comuni misure preventive della diffusione delle malattie trasmesse per via respiratoria, e in particolare:

             lavarsi frequentemente le mani;

             porre attenzione all’igiene delle superfici;

             evitare i contratti stretti e protratti con persone con sintomi simil influenzali.

             adottare ogni ulteriore misura di prevenzione dettata dal datore di lavoro.

Ove, nel corso dell’attività lavorativa, si venga a contatto con un soggetto che risponde alla definizione di caso sospetto di cui all’all. 1 della circolare Ministero Salute 27/1/2020 (che aggiorna quella precedente del 22/1/2020)2, si provvederà – direttamente o nel rispetto di indicazioni fornite dall’azienda – a contattare i servizi sanitari segnalando che si tratta di caso sospetto per nCoV. Nell’attesa dell’arrivo dei sanitari:

             evitare contatti ravvicinati con la persona malata;

             se disponibile, fornirla di una maschera di tipo chirurgico;

             lavarsi accuratamente le mani. Prestare particolare attenzione alle superfici corporee che sono venute eventualmente in contatto con i fluidi (secrezioni respiratorie, urine, feci) del malato;

             far eliminare in sacchetto impermeabile, direttamente dal paziente, i fazzoletti di carta utilizzati. Il sacchetto sarà smaltito in uno con i materiali infetti prodottisi durante le attività sanitarie del personale di soccorso.

 

Si invitano i datori di lavoro a diffondere le presenti informazioni a tutto il personale dipendente

 

 

1 Si raccomanda di utilizzare solo informazioni disponibili presso i siti WHO (www.who.int), ECDC (www.ecdc.eu), Ministero Salute (www.salute.gov.it), ISS (www.iss.it).

2 A. Una persona con Infezione respiratoria acuta grave – SARI - (febbre, tosse e che ha richiesto il ricovero in ospedale), E senza un'altra eziologia che spieghi pienamente la presentazione clinica1 E almeno una delle seguenti condizioni:

             • storia di viaggi o residenza in aree a rischio della Cina2, nei 14 giorni precedenti l'insorgenza della sintomatologia; oppure

             • il paziente è un operatore sanitario che ha lavorato in un ambiente dove si stanno curando pazienti con infezioni respiratorie acute gravi ad eziologia sconosciuta.

 

B. Una persona con malattia respiratoria acuta E almeno una delle seguenti condizioni:

             • contatto stretto3 con un caso probabile o confermato di infezione da nCoV nei 14 giorni precedenti l'insorgenza della sintomatologia; oppure

             • ha visitato o ha lavorato in un mercato di animali vivi a Wuhan, provincia di Hubei, Cina, nei 14 giorni precedenti l'insorgenza della sintomatologia; oppure

             • ha lavorato o frequentato una struttura sanitaria nei 14 giorni precedenti l'insorgenza della sintomatologia dove sono stati ricoverati pazienti con infezioni nosocomiali da 2019-nCov;

31 Gen 2020

Alleanza Assicurazioni cerca candidati attraverso lo Sportello Sangiò Lavoro

 

Prosegue la collaborazione fra il Comune di San Giovanni Teatino e Alleanza Assicurazioni per promuovere la valorizzazione di risorse lavorative sul territorio. Per il quarto anno, infatti, lo Sportello Sangiò Lavoro farà da intermediario nella ricerca di nuove figure professionali, attraverso la raccolta di candidature per il Workshop di presentazione “Generazione Alleanza. Molto di più che fare l’assicuratore”, che si terrà il 5 marzo 2020 alle ore 15, nella Sala Consiliare del Comune.

 

Alleanza Assicurazioni ricerca quest’anno 16 giovani laureati o diplomati per Pescara, Chieti e relative province, dai 23 ai 35 anni, da avviare alla professione di intermediario assicurativo. Si richiedono conoscenza dell’inglese, conoscenze informatiche e l’aver completato tirocini o stage. I candidati devono essere inoltre automuniti e con almeno un’esperienza lavorativa svolta. Le candidature possono essere presentate dal 1° al 28 febbraio 2020, o attraverso lo Sportello Sangiò Lavoro del Comune di San Giovanni Teatino, aperto il mercoledì e il venerdì dalle 9.30 alle 12, o inviandole a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

 

“Lo scorso anno – dichiara l’Assessore alle Politiche del Lavoro Ezio Chiacchiaretta – attraverso lo Sportello Sangiò Lavoro, Alleanza Assicurazioni ha raccolto 74 candidature. Le selezioni si sono concretizzate con sei inserimenti lavorativi, cinque a Chieti e uno a Pescara. Ciò dimostra l’estrema funzionalità e affidabilità del nostro sportello lavoro, una realtà ormai consolidata sul territorio, che rappresenta un vero punto di riferimento relativamente all’incrocio fra la domanda e l’offerta di lavoro”.

 

Il 2 e il 3 marzo tutti i candidati saranno contattati telefonicamente e saranno avviate le preselezioni via Skype con lo staff risorse umane di Alleanza Assicurazioni. Dopo il Workshop del 5 marzo nella Sala Consiliare del Comune di San Giovanni Teatino, i candidati selezionati parteciperanno, il 12 marzo, al Talent Day che si terrà a Pescara.

27 Gen 2020

Fossi Consortili, nel 2019 puliti quasi duemila metri lineari nel territorio comunale

Prosegue senza sosta l’attività di monitoraggio e manutenzione del territorio comunale da parte dell’Amministrazione Marinucci. Nell’anno 2019 sono stati nove i tratti di fossi consortili interessati da interventi di pulizia da parte di idonea ditta affidataria, per un totale di 1978,00 metri lineari. Per l’anno in corso le operazioni di monitoraggio e pulizia proseguiranno, per evitare possibili allagamenti ed esondazioni in caso di abbondanti piogge.

 

“Il nostro territorio comunale – spiega il Sindaco Luciano Marinucci – è attraversato da diversi canali consortili che hanno la funzione di raccogliere le acque meteoriche e di convogliarle nel fiume Pescara. La presenza di erbacce e arbusti può comportare il ristagno di acque, mentre l’occlusione dei fossi può determinare gravi problemi in caso di piogge abbondanti. Ecco perché la mia Amministrazione è sempre attenta al monitoraggio dei fossi, in modo da provvedere a idonea pulizia nei tratti più critici e urgenti”.

 

“Anche per il 2020 – dichiara il Vicesindaco e assessore alla gestione e alla manutenzione del Patrimonio Comunale, Giorgio Di Clemente – proseguiremo sulla strada del monitoraggio e della manutenzione delle aree maggiormente a rischio, provvedendo alla pulizia dei fossi consortili ricadenti nel territorio comunale che presentano maggiori criticità. Mi preme ricordare che la pulizia dei fossi consente di evitare l’80% degli allagamenti che potrebbero verificarsi a causa di piogge abbondanti. Anche in questo, come in altri casi, la collaborazione dei cittadini è importantissima: invitiamo quindi i proprietari dei terreni a provvedere alla bonifica dei fossi privati, in modo da potenziare i risultati degli interventi sul territorio comunale”.

 

Nel 2019 gli interventi sono stati effettuati in due lotti. Nel primo lotto sono stati ripuliti il Fosso Consortile n. 20 “San Leonardo”, per ml 216,00; il Fosso Consortile n. 21 bis “Formanera 1°”, per ml 105,00; il Fosso Consortile n. 22 “Formanera”, per metri lineari 574,00; il Fosso stradale “Via Adige”, per metri lineari 83,00; il Fosso Consortile n. 19 “Dragonara”, per ml 50,00.

Per quanto riguarda il secondo lotto, sono stati sottoposti a operazioni di pulizia il Fosso Consortile n. 23 “San Giovanni Teatino”, per ml 275,00; il Fosso Consortile n. 24 “Acquaviva”, per un totale di ml 200,00; un secondo tratto del Fosso Consortile n. 24 “Acquaviva”, per complessivi ml 234,00; il Fosso Consortile n. 21 “S. Antonio”, per totali ml 241,00.

Pagina 1 di 89

Utilizziamo i cookie per migliorare la funzionalità dei nostri siti. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto l'utilizzo di cookies.